CORSI DI FORMAZIONE FINANZIATI BANDI PROVINCIALI>>
  • CATALOGO FORMATIVO>>
  • FINANZA AGEVOLATA>>
  • CORSI E-LEARNING Piattaforma Gruppo2G>>
  • DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI>>
  • CAPITALE INTELLETTUALE>>
  • FORMAZIONE TECNICA E DIREZIONALE>>
  • INGEGNERIA FORENSE>>
  • INNOVAZIONE TECNOLOGICA >>
  • LA FORMAZIONE FINANZIATA >>
  • LA MARCATURA CE DEI PRODOTTI>>
  • MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO>>
  • ANALISI E LA GESTIONE RISCHI AZIENDALI>>
  • LOGISTICA E SUPPLY CHAIN MANAGEMENT>>
  • ORGANIZZAZIONE E GESTIONE D’IMPRESA>>
  • PROCESSO DI SALDATURA>>
  • RESPONSABILITÀ SOCIALE D’IMPRESA>>
  • SICUREZZA DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI>>
  • SICUREZZA GENERALE DEI PRODOTTI >>
  • UN CAFFE' PER LA CONOSCENZA>>
  • ANALISI AMBIENTALE INIZIALE>>
  • COLLABORAZIONI>>
  • SISTEMA DI GESTIONE>>
  • SPORTELLO GRATUITO PER LE IMPRESE>>
  • CERCHIAMO NEOLAUREATI IN INGEGNERIA>>
  • CONVEGNI >>
CAPITALE INTELLETTUALE
IL RAPPORTO SUL CAPITALE INTELLETTUALE PRESENTE NELL'IMPRESA
 
Per comprendere l'economicità della gestione di un'impresa non è sufficiente analizzare il bilancio d'esercizio poiché è una misura parziale della ricchezza prodotta (o distrutta) per effetto
della gestione in un certo periodo. lnoltre fornisce scarse informazioni sull'attitudine dell'impresa
a raggiungere nel modo più conveniente i propri obiettivi strategici e non evidenzia i fattori che
contribuiscono all'efficienza economica della stessa.
 
Per misurare esaurientemente il valore rappresentato da un'azienda occorre anche una analisi del patrimonio intangibile e dei relativi flussi di risorse intangibili (la capacità di attrarre talenti, il grado di coesione del personale, la presenza di competenze, la capacità organizzativa e di produrre innovazione. L'insieme delle relazioni con il mercato e le istituzioni, ecc.) che non sono presenti nello Stato Patrimoniale.
  

L'insieme delle risorse che costituiscono il patrimonio intangibile dell'organizzazione è indicato anche come capitale intellettuale. Le diverse risorse costituenti il capitale intellettuale possono essere raggruppate in tre famiglie:

  • Capitale Relazionale: prodotto dal rapporto con i clienti, con i fornitori, con altri soggetti esterni (es. università, centri di ricerca, associazioni,  ecc.) nonché con gli azionisti e i dipendenti ed è rappresentato dell'immagine, fiducia, reputazione e soddisfazione
     
  • Capitale Organizzativo: prodotto dall'insieme di procedure, istruzioni, modelli organizzativi, strumenti di comunicazione ed elementi che consentono il passaggio della conoscenza dall'individuo all'organizzazione
     
  • Capitale Umano: prodotto dalle competenze (conoscenza, abilità e comportamento) delle persone che sono strategiche per l'organizzazione. La "ricchezza" è data dalla componente "strategica". Mentre per tutte le altre persone si applica quanto già definito dal termine "risorse umane".
 
ll Gruppo 2G Management Consulting opera con alcuni specialisti per redigere il rapporto sul Capitale intellettuale e quindi consentire la visualizzazione della mappa procedurale dell'organizzazione per permettere al management di indirizzare le risorse dello stesso (capitale relazionale, organizzativo e umano) verso gli obiettivi stabiliti dalla strategia competitiva di impresa. ll rapporto sul Capitale Intellettuale consente inoltre di valutare in itinere gli effetti delle scelte manageriali poiché assume anche il ruolo di favorire la gestione direzionale.
 
Ha una rilevanza significativa per lo sviluppo organizzativo poiché dopo una strutturazione e assegnazione di priorità orienta il management nel ridefinire costantemente le attività da compiere, favorendone le scelte finalizzate al raggiungimento dell'eccellenza.
 
ll processo di progettazione e redazione del Rapporto (con la scelta dei relativi indicatori) facilita inoltre la creazione di una cultura di condivisione e diffusione della conoscenza e consente una migliore comunicazione con tutti i portatori di interesse.
M.A.C.A.M. - Molin
M.A.C.A.M. - Brasca