CORSI DI FORMAZIONE FINANZIATI BANDI PROVINCIALI>>
  • CATALOGO FORMATIVO>>
  • FINANZA AGEVOLATA>>
  • CORSI E-LEARNING Piattaforma Gruppo2G>>
  • DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI>>
  • CAPITALE INTELLETTUALE>>
  • FORMAZIONE TECNICA E DIREZIONALE>>
  • INGEGNERIA FORENSE>>
  • INNOVAZIONE TECNOLOGICA >>
  • LA FORMAZIONE FINANZIATA >>
  • LA MARCATURA CE DEI PRODOTTI>>
  • MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO>>
  • ANALISI E LA GESTIONE RISCHI AZIENDALI>>
  • LOGISTICA E SUPPLY CHAIN MANAGEMENT>>
  • ORGANIZZAZIONE E GESTIONE D’IMPRESA>>
  • PROCESSO DI SALDATURA>>
  • RESPONSABILITÀ SOCIALE D’IMPRESA>>
  • SICUREZZA DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI>>
  • SICUREZZA GENERALE DEI PRODOTTI >>
  • UN CAFFE' PER LA CONOSCENZA>>
  • ANALISI AMBIENTALE INIZIALE>>
  • COLLABORAZIONI>>
  • SISTEMA DI GESTIONE>>
  • SPORTELLO GRATUITO PER LE IMPRESE>>
  • CERCHIAMO NEOLAUREATI IN INGEGNERIA>>
  • CONVEGNI >>
RESPONSABILITÀ SOCIALE D’IMPRESA
LA RESPONSABILITÀ SOCIALE D’IMPRESA (CORPORATE SOCIAL RESPONSABILITY – CSR)
 
La definizione di “responsabilità sociale d’impresa” è riferita all’“integrazione volontaria delle preoccupazioni sociali ed ambientali delle imprese nelle loro operazioni commerciali e nei rapporti con le parti interessate” [Libro Verde della Commissione Europea: 2001].
 
Tale definizione ha subito un riesame da parte della Commissione Europea nel 2011 con una riduzione di peso dell’approccio soggettivo dell’impresa e una maggiore adesione ai principi promossi dalle organizzazioni internazionali ONU e OCSE.
 
In questi anni si sono sviluppati modelli di gestione aziendale legati al tema dell’etica utilizzando linee guida o norme tecniche.
La linea guida SA8000 è stata emanata dall’organizzazione internazionale SAI (Social Accountability International) mentre la specifica AA1000 è stata elaborata dalla britannica ISEA (Institute of Social and Ethical Accountability) per valutare I risultati delle imprese nel campo dell’investimento etico e sociale e dello sviluppo sostenibile.
 
La Norma internazionale ISO 26000:2010 fornisce una guida alla responsabilità sociale e si applica a qualsiasi tipo di organizzazione, indipendentemente dal settore di attività, dalle dimensioni e dalla locazione.
 
Deve far parte della strategia di governance dell’organizzazione e non può essere un puro adempimento formale.
 
La ISO 26000:2010 richiede una attenzione verso i lavoratori, l’ambiente, la comunità in cui opera tale da garantire livelli prevenzionali di igiene, salute e sicurezza sul lavoro molto superiore alla mera conformità legislativa.
 
Gli esperti del Gruppo 2G Management Consulting documentano la responsabilità sociale d’impresa partendo da un progetto di modello di sviluppo compatibile con un interesse più esteso appunto comune o sociale.
 
Nel mondo delle imprese, protagonista nella ricerca di soluzioni sostenibili, l’interesse verso il tema della Responsabilità Sociale emerge non solo dalla consapevolezza dell’azienda di svolgere un’importante funzione sociale, ma anche dalla constatazione di poterla utilizzare come strumento per migliorare l’immagine percepita e produrre una valorizzazione dell’offerta aziendale. 

L’immagine
, infatti, può diventare per l’impresa un valido strumento di controllo dell’ambiente, in quanto è di fatto un modello comportamentale che, indirizza il comportamento dei soggetti che entrano in contatto con essa e che sono chiamati a sostenere la sua iniziativa, in particolare i clienti. Ma anche nei confronti dei soggetti interni, l’immagine può indirizzare il comportamento dei lavoratori, stimolandoli ad agire in un certo modo. Questi effetti hanno poi importanti ricadute sulla competitività dell’impresa.
 
NERI CECCARELLI