CORSI DI FORMAZIONE FINANZIATI BANDI PROVINCIALI>>
  • CATALOGO FORMATIVO>>
  • FINANZA AGEVOLATA>>
  • CORSI E-LEARNING Piattaforma Gruppo2G>>
  • DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI>>
  • CAPITALE INTELLETTUALE>>
  • FORMAZIONE TECNICA E DIREZIONALE>>
  • INGEGNERIA FORENSE>>
  • INNOVAZIONE TECNOLOGICA >>
  • LA FORMAZIONE FINANZIATA >>
  • LA MARCATURA CE DEI PRODOTTI>>
  • MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO>>
  • ANALISI E LA GESTIONE RISCHI AZIENDALI>>
  • LOGISTICA E SUPPLY CHAIN MANAGEMENT>>
  • ORGANIZZAZIONE E GESTIONE D’IMPRESA>>
  • PROCESSO DI SALDATURA>>
  • RESPONSABILITÀ SOCIALE D’IMPRESA>>
  • SICUREZZA DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI>>
  • SICUREZZA GENERALE DEI PRODOTTI >>
  • UN CAFFE' PER LA CONOSCENZA>>
  • ANALISI AMBIENTALE INIZIALE>>
  • COLLABORAZIONI>>
  • SISTEMA DI GESTIONE>>
  • SPORTELLO GRATUITO PER LE IMPRESE>>
  • CERCHIAMO NEOLAUREATI IN INGEGNERIA>>
  • CONVEGNI >>
DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI
LA CONFORMITA' AL D.LGS. 81/08 E S.M.I.
 
L’art. 17 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. definisce gli obblighi del Datore di Lavoro non delegabili tra cui al co. 1 lett. a) “…La valutazione di tutti i rischi con la conseguente elaborazione del documento previsto dall’art. 28…”.
 
Il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) è quindi una relazione obbligatoria che dev’essere presente all’interno del luogo di lavoro e disponibile per un eventuale esame della stessa da parte degli Organi di controllo.
 
Secondo quanto riportato nell’art. 28 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. il DVR deve riportare, oltre che una completa descrizione delle attività svolte, una stesura di tutte le misure utilizzate per ridurre al minimo o eliminare del tutti i possibili fattori di rischio. La redazione del DVR avviene a seguito di una corretta individuazione di tutti i rischi presenti nell’ambiente lavorativo e nello svolgimento delle mansioni atte a causare un danno alla salute, conseguente da infortuni o malattie professionali. Il DVR predispone e suggerisce le misure adeguate a prevenirli e controllarli come la manutenzione periodica degli impianti e delle attrezzature e la predisposizione di un programma d’interventi allo scopo di ridurre nel tempo tali rischi e aumentare i livelli di sicurezza.
 
Infine la normativa stabilisce il tempo possibile di durata della validità di un DVR prendendo come limite eventuali cambiamenti intercorsi in azienda come riportato all’interno dell’art. 29 co. 3 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. “…la valutazione dei rischi deve essere immediatamente rielaborata, nel rispetto delle modalità di cui ai commi 1 e 2, in occasione di modifiche del processo produttivo o della organizzazione del lavoro significative ai fini della salute e sicurezza dei lavoratori, o in relazione al grado di evoluzione della tecnica, della prevenzione o della protezione o a seguito di infortuni significativi o quando i risultati della sorveglianza sanitaria ne evidenzino la necessità. A seguito di tale rielaborazione, le misure di prevenzione debbono essere aggiornate. Nelle ipotesi di cui ai periodi che precedono il documento di valutazione dei rischi deve essere rielaborato, nel rispetto delle modalità di cui ai commi 1 e 2, nel termine di trenta giorni dalle rispettive casuali…”.
 
Il Gruppo 2G Management Consulting, con i suoi esperti e specialisti, fornisce al Datore di Lavoro la competenza necessaria per rendere efficace la valutazione dei rischi nei luoghi di lavoro e per la successiva elaborazione del DVR.
 

Gli specialisti operano anche per la valutazione e la redazione dei report relativi a rischi specifici quali rumore, movimentazione manuale dei carichi, chimici, stress lavoro correlato, sicurezza delle attrezzature di lavoro, ecc.

 

NERI CECCARELLI
NERI CECCARELLI